Consigli di lettura: “L’ideale della Via”

Un nuovo bellissimo libro di Aldo Tollini:

L’ideale della Via
Samurai, monaci e poeti nel Giappone medievale
2017
Piccola Biblioteca Einaudi
pp. 282 € 24,00
ISBN 9788806232627

 

La Via occupa un posto di particolare rilievo nella civiltà giapponese medievale, dando vita, nelle varie forme in cui si manifesta, tra le quali la Via del Guerriero, del Tè, della Poesia, al nucleo fondamentale della cultura che si sviluppò tra i secoli XII e XVII. È il periodo in cui i samurai vennero alla ribalta della scena politica e sociale, e poi anche culturale, prendendo e gestendo il potere effettivo: un’epoca di sanguinose lotte, ma pure di una grande fioritura intellettuale che ha lasciato un segno indelebile persino sulla società giapponese contemporanea. Questo libro ripercorre le principali fasi dello sviluppo dell’ideale della Via, esplorandone la storia e le principali manifestazioni all’interno del pensiero dei samurai, nella poesia e nel Buddhismo. Guerrieri, monaci e poeti sono gli attori principali della scena medievale giapponese: nella pratica della Via, nella sua forma piú elevata, essi sono uniti dall’unico ideale del perfezionamento spirituale.

Aldo Tollini insegna lingua giapponese classica all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Si interessa di cultura giapponese medievale, e in particolare di Buddhismo e di cultura del Tè e traduce testi classici giapponesi. Per Einaudi ha finora pubblicato Antologia del buddhismo giapponese (2009), Lo Zen. Storia, scuole, testi (2012), La cultura del Tè in Giappone e la ricerca della perfezione (2014) e L’ideale della Via (2017). Da Ubaldini sono usciti due importanti volumi su Dōgen: Pratica e illuminazione nello Shōbōgenzō. Testi scelti di Eihei Dōgen Zenji (2001), Buddha e natura-di-buddha nello Shōbōgenzō. Testi scelti di Eihei Dōgen Zenji (2004).

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail